2018
Itinerari Segreti di Palazzo Ducale Venezia

Dall’ampio e luminoso cortile di Palazzo Ducale, ricco di preziose decorazioni marmoree, attraverso una stretta porticina a piano terra si entra nei Pozzi, i terribili luoghi di detenzione, costituiti da piccole celle umide, appena rischiarate da lumi a olio. Da alcune scritte e da qualche disegno ai muri si può intuire il sentimento di disperazione e il desiderio di libertà di coloro che vi rimasero rinchiusi. Attraverso una stretta scala si sale a due piccole stanze che ospitavano importanti funzionari della macchina istituzionale: il Notaio Ducale e il Deputato alla Segreta del Consiglio dei Dieci. Proseguendo per il palazzo passa attraverso una vasta e bellissima Sala della Cancelleria Segreta, le cui pareti sono completamente rivestite da armadi che conservavano gli atti pubblici e le scritture segrete di gran parte delle magistrature veneziane. Poi si arriva a quel luogo inquietante , chiamato anche Camera del Tormento, dove avvenivano gli interrogatori o meglio dire le torture. Dalla Sala della Tortura si passa alla zona dei Piombi che comprendevano celle riservate ai prigionieri del Consiglio dei Dieci accusati di misfatti prevalentemente politici, o comunque per pene non lunghe o reati non gravi o per detenuti in attesa di giudizio. Si arriva dunque al vasto sottotetto dalle suggestive capriate lignee, situato in corrispondenza del Ponte della Paglia, nell’angolo tra il Bacino San Marco e il Rio di Palazzo, ove anticamente era stata eretta una delle torri angolari del primitivo castello del Doge ed ove si trova un interessante collezione di armi. Dal sottotetto, scendendo lungo due rampe di scale si accede alla Sala degli Inquisitori (temutissima magistratura istituita nel 1539 per tutelare la riservatezza dell’operato statale ,la sua dizione esatta è “Inquisitori alla propagazione dei segreti dello Stato”). Di qua si passa alla Sala dei Tre Capi che erano magistrati scelti ogni mese tra i dieci membri del Consiglio dei Dieci. Nella Sala dei Tre Capi si può notare un passaggio segreto ricavato in un’armadiatura di legno, attraverso la quale era possibile accedere alla Sala del Consiglio dei Dieci.



keyboard_arrow_up
local_phone chiamaci mail_outline scrivici place trovaci